Editore Stefano Venneri, Direttore Responsabile Mario Marchioni

» Cronaca, attualità

Oggi è giovedì, 31 luglio 2014

4 giornate di alta cucina a Casale con ‘Piemonte a tavola’

4 giornate di alta cucina a Casale con ‘Piemonte a tavola’ » Cronaca, attualità

21 maggio 2009

“Piemonte a Tavola”, mostra enogastronomica d’eccellenza e servizi per l’ospitalità, patrocinata dal Comune di Casale Monferrato, dalla Provincia di Alessandria e organizzata da Tirreno Trade, Mondopi e Tc&t, sta per aprire i battenti. L’inaugurazione, alla presenza delle autorità locali e provinciali, è prevista per sabato 23 maggio. Esposizione settoriale di qualità, si rivolge in primis ad un pubblico fatto di operatori, ma anche a tutti coloro che apprezzano la più tipica enogastronomia regionale. L’obiettivo è la valorizzazione del “prodotto Monferrato” e dei prodotti piemontesi più caratteristici, che talvolta, magari proprio perché non fatti conoscere nella loro più profonda essenza, si stanno perdendo nei gusti e nei sapori più tradizionali. Farli scoprire o riscoprire ed apprezzare è anche una questione di cultura: la cultura della buona tavola e del buon vino, una peculiarità che da sempre contraddistingue la nostra regione. Proprio in quest’ottica l’evento si arricchisce nei quattro giorni che scandiscono la sua durata, di una “chicca”, l’incontro con le cucine piemontesi. Quattro differenti: una per giornata. A dare il là, il giorno dell’inaugurazione, sarà la cucina di Alessandria, che porta la firma dell’Associazione Cuochi Alessandrina, cui spetterà preparare il pranzo del 23 maggio. Sarà come essere in uno dei tanti nostri ristoranti tipici, con tavoli apparecchiati di tutto punto, niente bicchieri di carta, perché si sa, il vino quello di qualità deve essere assaporato e gustato nel bicchiere giusto. Poi sarà la volta della Cucina di Novara, presente in mostra nella giornata di domenica, seguita lunedì dal Team della regione Piemonte e martedì, giornata di chiusura, dalla Cucina di Cuneo. Quattro giornate dunque all’insegna non solo della buona cucina, ma della cucina più tipicamente piemontese, quindi nostra, organizzate dall’Unione Regionale Cuochi del Piemonte, tramite le associazioni provinciali appunto di Alessandria, Cuneo, Novara e dal team regionale di tutte le cucine. Un trionfo di sapori, profumi e colori tutto made in Piemonte, che si basa su una cucina di livello, che si serve nell’elaborazione delle sue ricette di tutti quei prodotti tipici del territorio. Ne nascono piatti e menu, che partono dalla tradizione più classica, per sposarsi alla creatività e all’innovazione, senza però accoppiamenti forzati, dove la peculiarità del piatto in sé si evidenzia dalla bontà del prodotto e dall’esaltazione dei suoi sapori. Nulla dunque di troppo elaborato, in maniera da poter gustare ed apprezzare davvero l’alimento che sta alla base della ricetta. Le cucine saranno funzionanti tutti i giorni dalle 12,30 fino alle 15 ed aperte nell’arco della giornata per piccole saporite degustazioni, preparate dalle associazioni cuochi di turno nei quattro giorni dell’evento. Previsti anche dei momenti di incontro con maestri esperti di alta cucina, che non solo saranno pronti a rispondere ai quesiti culinari del pubblico, a dare consigli e svelare i piccoli e grandi segreti che stanno dietro a tutte le ricette, ma che anche si esibiranno di giorno in giorno nell’elaborazione di sculture alimentari, fatte con burro, con cioccolato, con vegetali e con ghiaccio. Un motivo in più, questo, come se già non ce ne fossero, per visitare l’esposizione ed anche perché no, la città di Casale. La mostra sarà aperta nei quattro giorni della sua durata dalle 10 alle 19.

» Crea un commento




  • Leave this field empty

Newsletter

  • Leave this field empty